Concorsi

Ogni anno si tengono diversi concorsi per formaggi d’alpe, sia localmente sia a livello nazionale: per i produttori, presentare a una giuria di esperti i loro formaggi, ai quali hanno dedicato tutte le cure più pazienti, è sempre un grande momento. Se poi vincono anche un premio…

Concorso OLMA per i formaggi d’alpe

Ogni anno in occasione dell’OLMA una giuria di esperti valuta formaggi d’alpe svizzeri e del Liechtenstein. La cerimonia di premiazione si tiene in ottobre, accompagnata da una conferenza e animata da un piccolo concerto. I premi vanno ai migliori formaggi delle categorie pasta semidura, pasta dura, pasta extradura (Hobelkäse/fromage à rebibes), formaggio di pecora, formaggio di capra e formaggio grasso di piccole dimensioni, a pasta semidura (Mutschli/tomme).

Il marchio ombrello «Formaggio d’alpe svizzero» offre un appoggio finanziario e pubblicitario a questo importante concorso per prodotti di qualità.

Concorso OLMA per i formaggi d’alpe

Campionato bernese dei formaggi d’alpe

Questo concorso cantonale si tiene ogni anno in settembre, in occasione del Digiuno federale, ed è oramai diventato una tradizione, con un numero di partecipanti in costante crescita. I produttori presentano al giudizio della giuria specializzata circa 200 formaggi nelle categorie Berner Alpkäse, Berner Hobelkäse DOP e Mutschli. I diversi formaggi in concorso sono proposti in degustazione ai visitatori.

Campionato bernese dei formaggi d’alpe

Premio cantonale di qualità Plantahof per i formaggi d’alpe

Nei Grigioni, il premio cantonale di qualità per i formaggi d’alpe ha oramai una storia decennale. In passato era attribuito ogni due anni. Gli esperti si recavano in visita sugli alpi per valutarne l’intera produzione. Oggi invece la procedura è stata centralizzata presso il Centro di formazione e consulenza agraria Plantahof di Landquart, e si tiene durante la seconda metà di settembre. Il concorso aiuta a promuovere la qualità dei formaggi d’alpe, permette di individuare rapidamente eventuali tendenze negative e incoraggia gli alpigiani a continuare a produrre formaggi unici nel loro genere anche durante la stagione successiva. Funge inoltre da vetrina per promuovere il formaggio d’alpe dei Grigioni anche nei media.

I formaggi sono valutati da tre giurie. Ogni giuria è composta da un alpigiano, un consulente e un esperto di consumo al dettaglio. Lo schema di valutazione si articola attorno a diversi punti: aspetto esterno e predisposizione alla stagionatura, pasta, occhiatura e – ovviamente – aroma e sapore. Gli eventuali difetti sono elencati in un rapporto e comportano una riduzione di punti. Va detto, tuttavia, che la valutazione di un formaggio nel quadro di questa procedura cantonale è un po’ come lo scatto di un’istantanea. Naturalmente ognuno ha una percezione soggettiva della qualità complessiva di un formaggio. Tuttavia, determinati errori (quali un eccesso di sale, un sapore troppo amaro o troppo acido) sono percepibili anche dalla maggior parte dei consumatori.

Sebbene i casari dei diversi alpi seguano ricette e procedure analoghe, i loro formaggi possono presentare caratteristiche anche molto diverse. Ciò è dovuto alle differenze di composizione dell’erba di ogni pascolo, alla conservazione del latte e alle condizioni delle cantine in cui sono depositate le forme.

Prättigauer Alp Spektakel
Premio cantonale Plantahof per i formaggi d’alpe

Concorso Molseralp per i formaggi d’alpe

Al termine della stagione, su quest’alpe sangallese sono attese centinaia di visitatori, che possono anche fungere da giurati e attribuire la loro nota ai numerosi formaggi in lizza.

 

Concorso Molseralp per i formaggi d’alpe

Mercatino dei formaggi urani, con concorso

Ogni anno in novembre gli alpigiani urani organizzano a Seedorf una festa di fine stagione molto particolare, con un concorso per i formaggi prodotti durante l’estate. La festa, che è diventata un appuntamento immancabile del calendario cantonale, attira un numero sempre maggiore di visitatori anche da fuori.

Mercatino dei formaggi urani, con concorso